Suicidi d’onore

“Cosa Nostra è come l’acqua. Cambia forma, assumendo quella del recipiente che la contiene. Se ne sta buona, riempiendo tutta la bottiglia, se è il caso. È un liquido. Basta una crepa piccolissima perché ne percorra il solco e finisca dritta nel nuovo recipiente. Segue il flusso. E come molte infiltrazioni, è capace di radere al suolo qualsiasi casa”.

Buscetta, Gioè, Pastoia, Lo Presti, Intile, Bonanno, Provenzano: sono solo alcuni nomi di mafiosi che hanno rotto il tabù del suicidio. Nomi dietro i quali si nascondono storie di uomini e di gesti estremi, spesso frutto del senso di colpa per un involontario assist fornito alle indagini delle forze dell’ordine. Riportando intercettazioni, pettegolezzi e confidenze di nuovi e vecchi boss, talvolta imprudenti e chiacchieroni, altre volte ribelli e sovversivi, Suicidi d’onore ci guida alla scoperta di un fenomeno del tutto nuovo all’interno dell’associazione criminale più celebre al mondo.

10,00

2 disponibili

COD: 978-88-98395-03-3 Categoria:

Caratteristiche

Formato

Genere

Attualità, Psicologia, Saggio

Pagine

112

Rilegatura

Brossura con cucitura a filo refe

Autore/i

Carlo Loforti

Giorgio Falgares